Il discorso di Vialli agli Azzurri

Gianluca Vialli è stato, al fianco di Roberto Mancini, uno dei protagonisti della vittoria di Euro 2020. Il capo delegazione azzurra è stato l’uomo in più nello spogliatoio, in perfetta sintonia con il tecnico, con il quale sono amici da una vita, da quando formavano una formidabile coppia del gol con la maglia della Sampdoria.

Le parole di Roosevelt per il gruppo

Negli occhi di tutti i tifosi c’è l’abbraccio al termine della finale tra il tecnico e Vialli, segno di un rapporto che è stato uno degli ingredienti del trionfo finale. Ma Vialli è stato una guida importante per tutto il gruppo, per i ragazzi che scendevano in campo, che ha saputo motivare e consigliare, come solo un vero sportivo sa fare. Lo dimostrano le parole dette dall’ex centravanti della Samp ai giocatori della Nazionale a due giorni dalla finale di Wembley, quando ha citato un discorso del presidente americano Franklin Delano Roosevelt. Parole piene di etica e di motivazione, che hanno colto nel segno, stimolando il coraggio, la grinta e il carattere di Chiellini e compagni, così come avrebbe fatto Mancini qualche ora più tardi, con l’annuncio della formazione da schierare contro gli inglesi.

“L’uomo nell’Arena”

Ecco il testo integrale del discorso citato da Gianluca Vialli, e rivelato nel documentario “Sogno Azzurro” dedicato al successo della Nazionale agli Europei.

“Non è colui che critica a contare, né colui che indica quando gli altri inciampano o che commenta come una certa azione si sarebbe dovuta compiere meglio.

L’onore spetta all’uomo nell’arena. L’uomo il cui viso è segnato dalla polvere, dal sudore e dal sangue. L’uomo che lotta con coraggio, che sbaglia ripetutamente, sapendo che non c’è impresa degna di questo nome che sia priva di errori e mancanze.

L’uomo che dedica tutto se stesso al raggiungimento di un obiettivo, che sa entusiasmarsi e impegnarsi fino in fondo e che si spende per una causa giusta. L’uomo che, quando le cose vanno bene, conosce finalmente il trionfo delle grandi conquiste e che, quando le cose vanno male, cade sapendo di aver osato.

Quest’uomo non avrà mai un posto accanto a quelle anime mediocri che non conoscono né la vittoria, né la sconfitta”.

 

Guarda su Rai Play il video del discorso di Vialli (al minuto 59.56 del docufilm Sogno Azzurro).

Leggi tutti gli approfondimenti su Euro 2020 sul nostro speciale.