L’AD Del Fante: “L’acquisizione di LIS rafforza la strategia omnicanale di Poste Italiane”

Poste Italiane punta sui servizi digitali e consolida la leadership nel mondo dei pagamenti grazie a una strategia omnicanale. L’Azienda, attraverso la propria controllata PostePay, ha firmato un accordo vincolante per l’acquisizione del 100% di LIS Holding da International Game Technology (IGT) per un corrispettivo totale di 700 milioni di euro. L’acquisizione porta in dote al gruppo un’ampia offerta di servizi resi disponibili da un’avanzata piattaforma tecnologica e da un circuito di 54.000 punti convenzionati costituito da bar e tabaccai.

La miglior piattaforma

Con l’acquisizione della paytech LIS Holding, Poste Italiane rafforza la leadership nei pagamenti digitali e di prossimità, ampliando i punti di contatto per tutti i propri clienti. È quanto ha assicurato l’AD Matteo Del Fante durante un’intervista al TG Poste (visibile sull’App TG Poste e sul sito www.poste.it). “L’acquisizione – ha spiegato – si inserisce in una strategia omnicanale che parte già dal 2018 e che solo a gennaio 2022 ha portato a oltre 20 milioni di interazioni con i nostri clienti, con una crescita di 7,5 milioni rispetto a gennaio 2020”. “Vogliamo dotarci, anche attraverso questa acquisizione, della miglior piattaforma tecnologica presso tabaccai e bar. Questo accordo – ha continuato Del Fante – è importante perché ci permetterà di dare ai cittadini il miglior servizio possibile”.

La centralità degli Uffici Postali

Dopo l’ottenimento delle approvazioni regolamentari il closing dell’operazione è atteso nel terzo trimestre del 2022. I 12.800 uffici postali “rimarranno centrali” ha sottolineato l’AD. “Abbiamo mantenuto la presenza fisica anche nei Piccoli Comuni, abbiamo aumentato il numero di ATM Postamat e portato tanti altri servizi. Stiamo anche lavorando tantissimo sul Progetto Polis – ha concluso Del Fante – investimento che rientra nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, attraverso il quale investiremo 800 milioni di euro sugli uffici postali”.

Dal 7 marzo riparte la cessione dei crediti

Del Fante ha poi assicurato che da lunedì prossimo Poste riaprirà il servizio di cessione dei crediti di imposta per i lavori di natura edilizia. “La nuova norma che regola la cessione dei crediti di natura edilizia – ha detto Del Fante – ha avuto un nuovo passaggio che si è formalizzato la settimana scorsa”. L’Amministratore Delegato di Poste Italiane ha quindi continuato: “Questa mattina abbiamo avuto un consiglio di amministrazione straordinario e possiamo comunicare ufficialmente che da lunedì 7 marzo, dopo aver allineato i processi al nuovo quadro normativo, saremo nuovamente aperti per i nostri clienti per acquistare i crediti”.

Qui sopra, l’intervento dell’Ad Del Fante al TG Poste