Tutti i dipendenti che hanno aderito al Fondo di assistenza sanitaria integrativa Poste Vita sono tutelati nel caso di contagio da Covid-19. L’iniziativa, a carattere gratuito, è parte del più ampio sforzo messo in atto dall’Azienda per contrastare l’emergenza sanitaria e la possibile diffusione del contagio, con l’obiettivo di tutelare la salute dei lavoratori e di garantire un servizio essenziale per la vita del Paese. Una tutela che viene estesa gratuitamente anche a tutti i clienti sottoscrittori di polizze salute di Poste Assicura che abbiano sottoscritto le garanzie di Diaria e/o Rimborso Spese Mediche da ricovero. “Questa inaspettata emergenza offre nuove riflessioni per una ulteriore accelerazione delle politiche di welfare” ha spiegato Francesca Sabetta, Amministratore Delegato Poste Welfare Servizi e Responsabile Welfare Poste Vita, “sia in ambito sanitario che delle politiche del lavoro, con particolare attenzione a quelle di sostegno agli anziani e alle fasce più deboli. La vera sfida sarà mantenere alta l’attenzione su queste priorità nel tempo, anche ad emergenza finita. E questa sfida riguarderà anche il welfare aziendale, chiamato a rispondere ai rinnovati bisogni, in materia di salute e assistenza, di una popolazione più responsabile e consapevole. Questa sarà, quindi, anche la nostra sfida, a cui oggi rispondiamo con un sostegno concreto sia ai nostri Assicurati che, soprattutto, ai nostri colleghi che ogni giorno garantiscono l’apertura degli uffici postali, la consegna della posta e, come sempre, lavorano con dedizione al servizio della comunità di cui tutti siamo orgogliosi di fare parte”.

Le coperture previste
Nel dettaglio, a valere con effetto retroattivo, l’opzione Base del piano sanitario è stata integrata con nuove coperture dedicate a coloro che abbiano contratto l’infezione da Covid-19: diaria da ricovero per positività, 100 euro al giorno fino a un massimo di 45 giorni; diaria per terapia intensiva, 200 euro per ogni giorno fino a un massimo di 21 giorni; ricovero domiciliare per positività al Covid-19, indennizzo forfettario di 1.000 euro in caso di isolamento domiciliare. Le coperture sono cumulabili tra loro, ove si verificassero le rispettive condizioni: non sono previste esclusioni, franchigie o contribuzioni a carico del Dipendente. L’integrazione riguarda sia il Personale Dipendente che il proprio nucleo familiare, per il quale si sia provveduto a estendere l’opzione scelta (Base o Plus), secondo le modalità definite nel Piano Sanitario. Le coperture economiche, di cui potranno avvalersi anche i colleghi nuovi iscritti che subentrano nel corso dell’anno, opereranno retroattivamente e avranno efficacia fino al 31 dicembre 2020. Le modalità di attivazione sono quelle previste per le prestazioni in forma indiretta dalla Guida operativa sinistri per il Personale non dirigente di Poste Italiane SpA e delle Società del Gruppo. L’Assistito dovrà pertanto entrare nell’area riservata del sito www.postevitafondosalute.it, sezione “Rimborsi e Network ODO/Richiesta rimborso spese sanitarie”, presentando la seguente documentazione: certificato che attesti la positività al Covid-19 (più cartella clinica completa in caso di ricovero); certificato di ricovero domiciliare per positività. Per eventuali ulteriori chiarimenti e informazioni, è possibile rivolgersi al Contact Center del Fondo al numero verde 800.186.035.