poste bei
L'Amministratore Delegato di Poste Italiane Matteo Del Fante

Poste Italiane ottiene dalla Banca europea per gli investimenti (BEI) due linee di credito a medio/lungo termine per complessivi 700 milioni di euro, per supportare le iniziative ESG previste dal Piano strategico “24SI Plus”, che ottimizzano la struttura finanziaria del Gruppo.

Queste linee di credito rappresentano i primi finanziamenti Green per Poste Italiane, a tasso fisso e rimborso bullet, pari a un massimo di:

  • € 600 milioni, con scadenza massima a 5 anni, per l’acquisto da privati ed imprese di crediti d’imposta derivanti da progetti di efficientamento energetico immobiliare e decarbonizzazione;
  • € 100 milioni, con scadenza massima a 6 anni, per il rinnovo della flotta di circa 4.150 veicoli elettrici a zero emissioni.

I commenti

Gelsomina Vigliotti, vicepresidente della BEI, ha commentato: “Grazie alla sua impareggiabile rete distributiva su tutto il territorio italiano, Poste Italiane è un nostro partner chiave per favorire la realizzazione di investimenti sostenibili e innovativi. La BEI, come Banca del Clima dell’UE, sostiene il piano di decarbonizzazione di Poste Italiane, volto a ridurre notevolmente le emissioni di CO2 attraverso progetti che fomentino l’efficienza energetica e la mobilità sostenibile in Italia, priorità del PNRR”. Matteo Del Fante, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Poste Italiane ha commentato: “Questi progetti green confermano il nostro impegno in ambito ESG, uno dei pilastri del piano “24SI Plus”. Un’operazione che rafforza la nostra ambizione di contribuire come operatore di sistema all’accelerazione della transizione energetica dell’Italia”.